Il meraviglioso concetto di Fiducia.

30 09 2008

E’ indubbio che la razza umana non faccia della fiducia quella che si potrebbe definire la colonna portante della sua evoluzione.
Siamo sommersi di lampanti esempi di fiducia mal riposta da secoli, a ben vedere gia’ prendendo in considerazione il peccato capitale si puo’ notare come il primo uomo fosse un tipo piuttosto inaffidabile; partendo da questo esempio si possono scrivere pagine e pagine di libri di storia. Accampamenti traditi, regni venduti, regnanti assassinati, invenzioni rubate, teorie plagiate, tutte nobili azioni compiute, il piu’ delle volte, da compagni, amici e fratelli.
Cazzo vatti a fidare eh!

Ma l’uomo non e’ stupido, grazie a dio, no che non lo e’! ed e’ per questo che nel corso degli anni ha cercato di porre rimedio con polizia, notai, controlli, certificazioni, brevetti, allarmi telecamere e via dicendo.
Ora la musica e’ cambiata, a livello globale siamo molto piu’ sicuri non c’e’ che dire. L’uomo comune si sente piu’ tutelato.
E’ forse per questo che ora l’attenzione si sposta piu’ sul singolo, le preoccupazioni sono rivolte a qalcosa di piu’ intimo; il sentimento di sfiducia ora si sposta su amicizie, rapporti lavorativi e in senso piu’ lato nei confronti di chiunque abbia modo di interfacciarsi con noi.
Ora, tenendo conto che un po’ tutti ci pigliamo delle inculate piu’ o meno clamorose, sempre piu’ spesso si sente dire: “ah io mi fido solo di me stesso”, “a parte la mia migliore amica, beh, non mi fido di nessuno”, “la fiducia e’ una cosa preziosa, non la do certo al primo che passa”.
Certo, comprensibile, giusto, non fa una piega.

Cazzata!

Mai come oggi, cerchiamo di essere onesti, mettiamo la nostra vita nelle mani altrui, anzi, a ben vedere, la si mette sempre piu’ spesso nelle mani di cose!
Piccolo emo sfiduciato quando ti alzi e prendi il tram, non metti forse la tua incolumita’ nelle mani di un perfetto sconosciuto che conduce il mezzo?
piccola delusa, quando per dare una svolta alla tua vita e ti fai una nuova acconciatura, non ti sfiora nemmeno l’idea che chi ha tra le maniquel paio di forbici potrebbe aver avuto davvero una pessima giornata e….
piccolo ribelle new age, quando guidi tronfio la tua macchina nuova sei sicurissimo che nessuno mettera’ in dubbio un concetto banale come “col rosso non si passa”?

Quando TU prendi una funvia, un aereo, quando compri la carne dal macellaio, quando ti bevi un bel cocktail, quando mangi al ristorante, quando fai un’analisi, quando balli con uno in disco, quando citofona il vicino, quando chiedi assistenza, quando paghi con la carta di credito, quando vai a prelevare, quando vai allo sportello, quando chiedi un prestito, quando vai al primo appuntamento, quando vai a quella festa di amici di amici, quando.. quando.. quando..
Innumerevoli, anche nell’arco della stessa giornata, sono le azioni che compiamo e che di fatto mettono la nostra vita in mano degli altri; questo sminuisce un po’ il sacro concetto di fiducia vero? Non so come persiste questa convinzione che si debba avere il consenso di qualcuno per godere della sua fiducia e che la nostra sia un dono prezioso da fare solo a chi vale.

banalita’.

Alexander.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: